lunedì 28 febbraio 2011

Le food blogger

Questa mattina aprendo una pagina del web ho letto un articolo che riguarda i blog di cucina e vorrei riportare uno stralcio perchè mi sento coinvolta, anche se, sono alle prime armi. Ci sono blog che sono dei capolavori sia per le ricette che per la grafica. Io ho iniziato da poco e come per la maggioranza delle persone, ho iniziato per gioco ma anche per la passione per la cucina che reputo la migliore espressione creativa dove non si finisce mai di imparare e sperimentare.
Penso che sia il migliore antidoto alla routine quotidiana, alle difficoltà dove il tempo scorre con soddisfazione.

"Non chiamatele semplici blogger. Sono tante, tantissime. Un esercito di gourmet che ha invaso il web con mille ricette, piatti prelibati, foto invitanti, combinazioni inaspettate e colori che solleticano i palati dei buongustai. Spesso, vere e proprie star del web, scrivono di cibo facendo concorrenza ai cuochi più famosi. Una tendenza partita nel 2005 che continua inarrestabile, contagiando programmi televisivi, libri e magazine. Sono i food blogger o meglio le food blogger, che grazie a un amore spassionato per la buona tavola si sono inventate una professione, trasformando la loro vita e “sfidando” gli chef più blasonati come Carlo Cracco, Davide Oldani, o Filippo La Mantia, nomi altisonanti nel panorama dell’enogastronomia, proprietari di ristoranti frequentati da vip e gente con il naso all’insù. Loro si chiamano Chiara, Angela, Sonia, Sandra, Sigrid, Sara, donne normali, unite da una passione smodata per il cibo e per la convivialità. Si definiscono “foodies”, termine inglese che indica appunto gli aficionados del cibo in tutte le sue varianti. Nella loro cucina preparano davvero tutto quello che poi postano sul blog, ispirate da viaggi e riviste straniere, alimentate da una vivace curiosità e tutte armate di macchine fotografiche per scatti d’autore intriganti. Amate dai lettori che chiedono spunti creativi sempre diversi, le food blogger sono diventate oggi delle apprezzate opinion leader del settore e quella che è nata come una passione si è rivelata per molte un passepartout nel mondo del lavoro, tra scuole di cucina, collaborazioni editoriali e catering selezionati". ...

Per leggere l'intero articolo andate su http://affaritaliani.libero.it/coffeebreak/.

Buon inizio settimana a tutti!

sabato 26 febbraio 2011

Cestini di cicerchiata

Tempo di Carnevale, goloso, allegro, dolcissimo!
Mi hanno riportato una confezione di palline di pasta frolla prodotte solo in questo periodo,  in un  piccolo comune della provincia chietina.
In Abruzzo la cicerchiata è un tipico dolce che si gusta tra Natale e il periodo di Carnevale.
Il dolce può essere elaborato in vari modi sia a forma di ciambella che nei pirottini come ho fatto io.


Le palline sono a base di farina, burro, zucchero e uova. Dal composto si ricavano delle palline di circa un centimetro che vengono fritte nell'olio o nello strutto.

                        












Per amalgamare il tutto (la confezione è circa 250 gr.) si prende del miele, in questo caso circa 150 gr., si mette dentro una padella insieme allo zucchero circa 50 gr. e un cucchiaio di acqua o rum e si fa sciogliere a fuoco lento finchè non diventa liquido, poi ho incorporato delle mandorle tritate ed infine ho messo le palline.
Con un cucchiaio le ho trasferite nei pirottini decorandoli con i confettini colorati.

Bisogna lasciarli raffreddare e poi.......una tira l'altra! Che allegria!

mercoledì 23 febbraio 2011

Corso di pasticceria: 1° lezione

Buongiorno a tutti, ieri ho iniziato il corso di pasticceria organizzato dall'Istituto Alberghiero di Pescara per affinare un po' la tecnica e per dare un tocco in più alla mia creatività.
La prima lezione si è basata sugli impasti base e sulle principali farciture, devo dire che non si finisce mai di imparare!!
Ecco a voi le dolcezze che abbiamo realizzato:

Pan di Spagna bicchierino con crema Chantilly
e gelatina di frutti di bosco













Pan di Spagna alla genovese al cioccolato con crema zabaione
 e crema burro cioccolato










Crostata con crema di limone e meringa francese













Pasta frolla di nocciola con crema cioccolato











Gran finale che abbiamo gustato tutti insieme.......




..........fantastico!          Alla prossima lezione!

http://www.ipssarpe.it/

sabato 19 febbraio 2011

Mini plumcake speck e formaggio

I festeggiamenti per il compleanno di mia figlia vanno avanti, parenti, amici, conoscenze. E' un vero piacere preparare cose buone.
Vi propongo questi sfiziosi plumcakes che possono sostituire i soliti panini.


Sono più sostanziosi ma molto golosi, ecco gli ingredienti:
5 uova
5 cucchiai circa di parmigiano o altro formaggio
un cucchiaio scarso di zucchero
1/2 bicchiere di latte
1/2 bicchiere di olio extra vergine di oliva
una bustina di lievito per pizza
farina quanto basta per ottenere un impasto cremoso
non troppo denso


Il procedimento è semplice si prende una ciotola si sbattono le uova intere con lo zucchero fino a che diventano spumose. Poi si incorporano il latte, l'olio e il parmigiano. Infine si aggiunge un po' alla volta la farina con il lievito.
Potete anche mettere dei pezzetti di formaggio, dei dadini di wurstel o prosciutto, insomma quello che più vi piace.

Si mettono dentro contenitori di alluminio e si infornano a 160 gradi per 45/50 minuti.
Tagliate i mini plumcake a metà e farciteli con fette di prosciutto e formaggio. Si possono farcire in tanti modi con rucola, mortadella e formaggio cremoso oppure fettine di arancia, salmone e una noce di burro e....

....fantasia e buongusto!

mercoledì 16 febbraio 2011

Buon compleanno a Camilla

Ciao a tutti,
oggi è una giornata particolare. Per ogni mamma il giorno del compleanno del proprio figlio è sempre importante in particolare se si compie 18 anni, la maggiore età!
La mia dolce Cami è la mia piccola donna!
Ci sono tante cose che si vorrebbero dire, tante emozioni ti passano per la testa ma soprattutto scaturiscono dal cuore ma la vita va vissuta giorno per giorno ed è fatta di piccole e grandi cose.
Le dedico alcune parole di una canzone molto bella, è una poesia, "A Te" di Jovanotti
"...A te che mi hai insegnato i sogni
E l’arte dell’avventura
A te che credi nel coraggio
E anche nella paura
A te che sei la miglior cosa
Che mi sia successa
A te che cambi tutti i giorni
E resti sempre la stessa
A te che sei
Semplicemente sei
Sostanza dei giorni miei.."

Beh! Sono diventata vecchia e romanticona e allora per ritornare con i piedi per terra da brava mamma ho preparato qualcosa da portare a scuola. Un bel vassoio con i salati a base di bisquit con rucola e prosciutto cotto e salame e un plumcake con wurstel e formaggio tagliato a fette.


e dulcis...non poteva mancare una torta con nutella



Auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!

Un bacio grande anche all'altra mia figlia, Veronica!

lunedì 14 febbraio 2011

Cuori di panna

"Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce.....!"


Buon inizio di settimana a tutti voi!
Ho voluto iniziare questa giornata così, realizzando dei cuori di panna! Ho comprato delle neole a forma di cuore le ho riempite con panna montata e nocciole tritate. Ho spolverizzato con zucchero a velo e decorate con una ciliegina! Semplicissime e di effetto!



Partecipo a.....

martedì 8 febbraio 2011

Muffins al mandarino

Buongiorno! Giornate frenetiche e per fortuna più calde dal punto di vista climatico. Per iniziare, la mattina, una bella colazione con dolcetti invitanti e semplici.
Ho sfornato dei muffins profumatissimi!


Uso molto lo yogurt per i dolci, rende l'impasto soffice, gustoso ma soprattutto leggero.
In particolare ho usato lo yogurt al limone e la marmellata di mandarini arricchita con un cucchiaio di miele di acacia.
Per dosare gli ingredienti ho usato il vasetto di yogurt:

3 uova intere
2 vasetti di zucchero
1 vasetto di olio di semi di mais
2 vasetti di yogurt al limone
2 cucchiai di marmellata di mandarini con un cucchiaio scarso di  miele di acacia
5 vasetti o poco più di farina 00
1 bustina di lievito per dolci


Seguire l'ordine degli ingredienti. L'impasto deve essere cremoso e denso e messo nei pirottini. Infornare a 160 gradi per 30 minuti circa.
Spolverizzare con zucchero a velo!


mercoledì 2 febbraio 2011

Neole a "fiorellini"

"La candelora"
Delle cere la giornata
ti dimostra la vernata,
se vedrai pioggia minuta
la vernata sia compiuta,
ma se vedi sole chiaro
marzo sia come gennaro

Ho pensato di inziare il mese di febbraio con dei dolcetti creativi che si possono fare in tutte le occasioni e decorarle con la fantasia che avete.
Anche se il periodo di Carnevale ancora non inizia ho creato dei "fiorellini" di neole (ferratelle) e le ho decorate con confettini colorati.


La ricetta è quella classica già descritta precedentemente nel post ferratelle e neole abruzzesi.
Per ottenere la forma desiderata dovete inciderla con gli stampini per biscotti appena tolta dal ferro, deve essere ancora calda!


Si possono decorare con la glassa bianca o al cioccolato oppure con questi confettini colorati che fanno tanto Carnevale!


Belle vero? Al posto delle solite cialde per decorare un gelato o una macedonia, insomma, far volare la fantasia......


Allegria!

Related Posts with Thumbnails