sabato 21 maggio 2011

Crostata con la "scrucchiata"

"Il tempo passa è più non riede....". Periodo un po' movimentato, però ho avuto il tempo di elaborare delle ricette. In particolare ho comprato diverso tempo fa una farina particolare, la farina di saragolla macinata a pietra, sempre della mia regione. Infatti la saragolla è un antico grano duro che fu introdotto in Abruzzo nel 400 D.C. da antiche popolazioni proto bulgare (gli Altzek) che provenivano dall’Egitto.
Per la frolla ho utilizzato 150 gr. di farina di saragolla, 100 gr. di farina 00, 125 gr. di zucchero e 125 r di burro, 1 uovo intero e un tuorlo, un cucchiaino di lievito per dolci.


Per la marmellata ho utlizzato la "scrucchiata", marmellata d'uva tipica abruzzese La varietà d'uva tradizionalmente impiegata è il "Montepulciano d'Abruzzo". Si distaccano manualmente gli acini interi, poi vengono schiacciati tra il pollice e l'indice con eliminazione dei vinaccioli. Tale operazione "scrocchiatura" dà il nome dialettale al prodotto "scrucchiata".  Una vera bontà!





I sapori di una volta sono impagabili!

Nessun commento:

Related Posts with Thumbnails