lunedì 14 gennaio 2019

Panini al vapore farciti di gusto

Buon anno! 
Un brunch perfetto con i panini cotti al vapore e farciti con gusto.
 La ricetta del Maestro Renato Bosco.

Il primo panino è vegano, gustoso e appetitoso


La ricetta per i panini (per circa 15 panini)

500 g di farina 0 per pizza (200-240 W)
275 g di acqua
10 g di sale
10 g di olio extravergine di oliva
10 g di lievito di birra compresso

Preparazione: impastare in una planetaria la farina e l'acqua, aggiungere il lievito sbriciolato e lavorare fino a quando si amalgama bene. Unire il sale e l'olio a filo continuando a girare. Togliere dalla planetaria e lavorare leggermente fino a formare un panetto. Avvolgere nella pellicola e far stare a temperatura ambiente per 20 minuti. 
Predisporre una placca  con la carta da forno. Prendere il panetto e formare delle palline da 50 g e porle a distanza l'una dall'altra. Coprire e far lievitare ad una temperatura di 26°C per circa 2 o 3 ore e comunque fino a quando non sono raddoppiate di volume. Far cuocere in forno a vapore a 110°C per 15 minuti. 
Per chi non avesse la modalità vapore, accendere il forno e porre una teglia larga con dell'acqua appena comincia a bollire infornare e cuocere i panini.
Sfornare e lasciare raffreddare.


La farcitura

Il panino vegano con crema di avocado, carote grattugiate, chicchi di mais e zucchine disidratate.
In un contenitore frullare la polpa di avocado, l'olio extravergine di oliva, succo di limone e sale. Formare una crema.
Tagliare nella metà verticale il panino e farcire con la crema. Guarnire con le carote grattugiate, i chicchi di mais e le zucchine disidratate.

Il secondo panino è farcito con crema di avocado, prosciutto crudo culatello, zenzero in agrodolce. 
Il panino è stato tagliato nel modo classico, a metà in orizzontale.


Il terzo panino è farcito con insalatina, crema di gorgonzola, noci fresche e spicchio d'arancia pelata a vivo.


venerdì 30 novembre 2018

Quaderni di cucina con packaging di recupero

Avevo dei quaderni "anonimi" e vedendo l'idea su un giornale ho pensato di recuperare la carta ed il cartone che di solito si buttano, del packaging delle farine, dei biscotti, dei cioccolatini e persino delle bustine del tè. Il risultato è stato sorprendente ed originale.







domenica 25 novembre 2018

Un aperitivo a buffet

Ultimamente sono stata in una splendida casa per un aperitivo buffet e non solo per festeggiare una Cresima





 Noci  salate ripiene di zucchine, alici e mozzarella con granella di nocciole

Finger di baguette con ricotta e verdure e scaglie di parmigiano

Crostini di caprino con tapenade al cacao

Cartoccio di carta fata con baccalà, patate e vellutata di cipolle rosse

Cestini di neole salate alla curcuma, paprika, e farina ai multi cereali accompagnate da crema di erborinato e crema di cannellini all’arancia

Orzotto al pesto di basilico e bacon croccante

Alcune ricette già sono postate sul blog altre le metterò con nuove foto. Come antipasto di entrata del menu ho realizzato questo piatto



Crespella di ricotta e pecorino su vellutata di zucca all’arancia 

Tortino di cicoria su crema di caciocavallo 


Che ne dite? Sfizioso?

domenica 4 novembre 2018

Scatola in origami natalizia

Nei ritagli di tempo riesco a dedicarmi alla mia creatività. 
Scatola in origami Tomoko Fuse e stelline in origami 3D.




Anche il decoro natalizio  da appendere fatta con la carta riciclata dei biscotti 


domenica 28 ottobre 2018

#lartedellaprevenzione

Per concludere il mese di ottobre, dedicato al colore rosa per la prevenzione del tumore al seno, noi del sodalizio lady chef abbiamo contribuito alla manifestazione con dei biscotti realizzati da una nostra pasticcera.



Realizzati con la pasta frolla Milano




sabato 20 ottobre 2018

Crespella con ricotta e pecorino su vellutata di zucca all'arancia

Colori autunnali per questo piatto che può essere considerato 
come antipasto o primo piatto d'entrata.


Gli ingredienti per 4 persone

Per le crespelle
3 uova intere
120 g di farina 00
220 g di acqua
8 g di olio extravergine di oliva
4 g di sale fino

Per il ripieno
250 g di ricotta di pecora del Voltigno
120 g di pecorino grattugiato del Voltigno
un albume d'uovo

Per la vellutata di zucca
1 zucca violina di media grandezza
60 g di olio extravergine d'oliva
una piccola cipolla bianca
foglioline di salvia
30 ml di succo d'arancia bionda
un cucchiaino di sale fino
un cucchiaino di burro

Per la decorazione
zeste di arancia seccata in forno
piccole foglioline di salvia


Preparazione
Per le crespelle: prendere una ciotola mettere le uova, il sale e la farina setacciata ed amalgamare bene. Aggiungere un po' alla volta l'acqua e continuare a mescolare. Passare la crema ottenuta in un colino cinese e aggiungere l'olio. Far riposare per un'ora in frigo. Prendere un padellino antiaderente e procedere nella cottura delle crespelle.

Per il ripieno: battere leggermente l'albume d'uovo in una boule, aggiungere il pecorino grattugiato e la ricotta setacciata. Formare un impasto omogeneo. Far riposare.

Per la vellutata di zucca: sbucciare la zucca, privare di semi e filamenti e tagliare a cubetti.
In una casseruola far rosolare leggermente per un paio di minuti, la cipolla nell'olio extravergine d'oliva, aggiungere i cubetti di zucca e cuocere, mescolando di tanto in tanto, quindi versare acqua calda fino a copertura. Portare ad ebollizione. Abbassare il fuoco e far sobbollire per circa 20 minuti finchè la zucca risulterà tenera.
Scolare e passare nel mixer fino a ridurla in crema. Aggiungere il succo d'arancia e il cucchiaino di sale. Infine amalgamare la noce di burro. Tenere la vellutata in caldo.

Per le zeste di arancia: tagliare la buccia d'arancia a julienne e porre su una placca a forno caldo ma spento per 20 minuti circa. 


Presentazione
Formare dei fagottini con le crespelle e riempirle con un quarto dell'impasto di ricotta e pecorino. Porre in un pirottino di alluminio e cuocere in forno a 200 gradi per 12/15 minuti
Predisporre il piatto con un mestolo di vellutata di zucca, adagiare il fagottino e decorare con zeste di arancia, le foglioline di salvia e gocce di olio extravergine d'oliva. Servire caldo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...