sabato 17 febbraio 2018

Mini tarte con crema allo yogurt e fragole

Un'idea carina con gli ingredienti che mi sono avanzati dalla precedente Tarte Camy cream


Dai numeri ritagliati della sablèe alle mandorle ho ricavato due forme da 12 cm di diametro. Per la farcitura una crema fredda per cheesecake .

Per la crema fredda
150 g di ricotta vaccina
150 g di yogurt al pistacchio
100 g di panna di soia (già zuccherata)
1 foglio di colla di pesce
latte
Mettere in ammollo la colla di pesce in acqua fredda. In una ciotola lavorare la ricotta con lo yogurt. Unire delicatamente la panna semimontata. in un padellino scaldare due cucchiai di latte e sciogliere la colla di pesce ben strizzata. Unire al composto. Versare la crema negli stampi di frolla. Lasciare raffreddare bene in frigo.
Decorare con fragole, meringhe, macarons, chips di cioccolato e ciuffetti di panna.

Con la crema avanzata ho riempito dei stampini in cartone e decorati


venerdì 16 febbraio 2018

Torta di buon compleanno (Tarte Camy cream)

Per mia figlia Camilla ho realizzato la torta (tarte Camy cream) del momento che impazza in tutti i social. Abbastanza elaborata ma molto molto sfiziosa, allegra!


Ricetta

Per la frolla sablèe alle mandorle
300 g di farina 00
75 g di polvere di mandorle
130 g di zucchero semolato
200 g di burro a temperatura ambiente
1 uovo

Per la crema Chantilly al mascarpone
300 g di mascarpone
500 g di panna liquida al 30% di grassi
70 g di zucchero a velo
aroma di vaniglia (polvere o estratto)

Decorazioni
macarons colorati
cioccolatini "raffaello"
fragole fresche
fiori freschi
fiorellini di pasta di zucchero
meringhe colorate 

Procedimento: per la frolla sablèe alle mandorle (4 numeri), lavorare in una ciotola il burro morbido con lo zucchero, aggiungere l'uovo leggermente battuto e amalgamare bene. Unire la farina di mandorle e la farina 00. Formare un panetto, avvolgere nella pellicola e far riposare in frigo per 15 minuti.
Accendere il forno a 150 gradi statico. Stendere l'impasto tra due fogli di carta da forno, lo spessore deve essere molto sottile di 2 mm. Porre i numeri di nuovo in frigo per 10 minuti. Disporre sulla placca, due alla volta, ed infornare per 15 minuti. Fare attenzione potrebbe essere qualcosa di meno! Far raffreddare.
Per la crema Chantilly al mascarpone, gli ingredienti devono essere freddi. cominciare a montare delicatamente la panna ed il mascarpone, quindi aumentare la velocità, quando comincia ad addensare aggiungere lo zucchero a velo e la vaniglia (polvere o estratto). Continuare a battere fino ad ottenere una crema consistente. Fare attenzione a non frustare troppo, la crema potrebbe trasformarsi in burro! Trasferire la crema in una sac à poche. La crema può essere conservata in frigorifero per un massimo di 24 ore, coperta con pellicola trasparente.


Presentazione: prendere un vassoio per torte ed "incollare" con un po' di crema sia il foglio di carta (facoltativo), sia la base dei numeri. Procedere con il sac a post con punta larga e liscia a formare i ciuffetti decorativi riempiendo l'intero biscotto. Adagiare sopra l'altro biscotto e procedere di nuovo con la decorazione con la crema. Decorare infine la torta secondo la vostra creatività e gusti.


E' stato entusiasmante! Buon compleanno Cami!

N.B.: potete trovare tutte le spiegazioni, le idee e diversi tipi di preparazione su questo sito francese http://blog.planete-gateau.com/la-tarte-chiffres-lettres/

mercoledì 14 febbraio 2018

Torta romantica senza glutine e senza lattosio

Una torta per un evento speciale per chi è intollerante al glutine e al lattosio


Ricetta
Per il pan di spagna senza glutine
6 uova
180 g di zucchero a velo
100 g di fecola di patate
80 g di amido di mais
buccia grattugiata di limone
1 pizzico di sale

Per la crema chantilly senza lattosio e senza glutine
4 tuorli
175 g di zucchero semolato
70 g di fecola di patate
500 ml di latte di soia bio
un baccello di vaniglia
buccia di limone
200 g di panna di soia
cioccolato fondente amaro tritato

Per la bagna
250 ml di acqua
un cucchiaio di zucchero
2 cucchiai di maraschino

Per la decorazione
400 g di panna di soia montata
cuori di cioccolato fondente
marshmallow
fiori



Preparazione
Per il pan di spagna, montare le uova, lo zucchero a velo, un pizzico di sale e la buccia grattugiata di limone, possibilmente in una planetaria per circa 15 minuti. Il composto deve risultare raddoppiato e spumoso. Nel frattempo setacciare le farine.
Aggiungere con una spatola un po' alla volta e dal basso verso l'alto le farine.
Foderare una tortiera del diametro di 24 cm con carta da forno e versare il composto. Infornare, in forno già caldo a temperatura di 160° per 30 minuti circa. Controllare con uno stecchino di legno. Rovesciare la torta in una gratella per dolci. Far raffreddare.
Per la crema chantilly, scaldare il latte in un pentolino con il baccello di vaniglia incisa, estraendo i semi che vanno lasciati nel latte. Aggiungere anche la buccia di limone.
In una boule montare le uova e zucchero in modo che diventino spumosi, aggiungere la fecola di patate setacciata. Rendere il composto omogeneo. Una vola che il latte sarà quasi bollente, versare il composto  un po' alla volta mescolando con una frusta per non formare grumi. Far sobbollire a fuoco moderato per addensare. Una volta pronta versare in un contenitore largo, far aderire la pellicola e lasciare raffreddare.
Montare la panna di soia.
Per la crema chantilly amalgamare la crema pasticcera e la panna montata.
Per la bagna, in un pentolino aggiungere gli ingredienti e cuocere a fuoco basso fino a quando non sarà uno sciroppo. Lasciare raffreddare.

Presentazione: tagliare il pan di spagna in tre dischi, bagnare i dischi e farcire con la crema chantilly e pezzetti di cioccolato fondente. Decorare la torta con panna formando delle rose. Cioccolatini fondenti a forma di cuore, marshmallow e fiori freschi.


                                                 Buon San Valentino!

domenica 11 febbraio 2018

Mini quadro con fiori

Un piccolo quadro realizzato su una piccola tela. Il disegno è realizzato con la tecnica del quilling ed arricchito con perline. Lo potete trovare sul mio negozio online 
https://www.etsy.com/it/shop/Atelierdellacarta?ref=profile_shopname






sabato 10 febbraio 2018

Macarons ripieni di crema con riduzione di mosto cotto e miele

I miei macarons un po' abruzzesi. Anche da noi si fanno dolcetti simili diversi nella forma ma sempre a base di albume, zucchero e mandorle. Chiamati spumini! I macarons che ho elaborato sono con mandorle di Navelli ed il ripieno, una crema con riduzione di mosto cotto e miele.


Ricetta
Per i macarons:
125 g di zucchero semolato
80 g di albume
35 ml di acqua
100 g di farina di mandorle di Navelli (AQ)
100 g di zucchero a velo

Per il ripieno:
250 g  di mascarpone
250 ml di mosto cotto
175 g di miele millefiori

Preparazione: la riduzione di mosto cotto e miele va preparata qualche giorno prima. In un pentolino mescolare il mosto cotto con il miele e lasciare addensare a fuoco bassissimo finchè non sarà uno sciroppo abbastanza denso. Lasciare raffreddare.
Per i macarons, setacciare la miscela di di farina di mandorle e zucchero a velo e unire 40 g di albume. Formare un panetto. 
Montare i restanti 40 g di albume con 25 g di zucchero semolato. Nel frattempo portare ad ebollizione il rimanente zucchero (100 g) con i 35 ml di acqua, fino a 118 ° (occorre un termometro da cucina) e aggiungere a filo all'albume montato. Continuare a montare fino a quando il composto non sarà diventato lucido e denso.
Prendere una parte di albume montato e amalgamarlo al panetto. Finire di unire il restante albume montato dal basso verso l'alto. Versare il composto in un sac a poche e creare dei piccoli dischi di 2 cm su una teglia con carta da forno. Battere leggermente e lasciare riposare per 30 minuti. Accendere il forno e portare  a 140° , cuocere i macarons per 13 minuti. Lasciare raffreddare.



Farcire i macarons con la crema ottenuta amalgamando il mascarpone e una parte della riduzione di mosto cotto e miele.
Di solito vengono farcite con ganache di cioccolato bianco o fondente. Ricetta base della ganache 100 ml di panna e 150 g di cioccolato. Portare ad ebollizione la panna, togliere dal fuoco e far sciogliere il cioccolato. lasciare raffreddare.

Uno dei tanti libri a cui mi sono ispirata e l'ho comprato in un mercatino, una brocante, a Bruxelles!


Altre foto sono sul mio profilo di instagram dulcis_in_primis o facebook @dulcisinprimis

mercoledì 7 febbraio 2018

Bundt cake al cioccolato

Una meravigliosa Bundt cake del pasticcere Luca Perego @lucake





Ho usato una forma diversa ma la ricetta è perfetta!
Grazie!

Il cioccolato è materia viva, ha il suo linguaggio interiore. Solo quando si sente oggetto di intima attenzione, e solo allora, esso cessa di ammaliar la gola e si mette a dialogare con i sensi.

(Alexander Von Humboldt)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...